Chi era il misterioso Melchisedec nella Bibbia?

2021-06-17
Questo dipinto di Peter Paul Rubens è intitolato "L'incontro di Abramo e Melchizedek", c. 1626. Heritage Art/Heritage Images tramite Getty Images

La misteriosa figura biblica di Melchizedek ha incuriosito (e sconcertato) pensatori e studiosi religiosi per secoli. Fa una breve ma significativa apparizione nella Genesi - il primo libro della Bibbia ebraica (conosciuta ai cristiani come Antico Testamento) - quando benedice il patriarca Abramo e viene presentato come il "sacerdote del Dio Altissimo".

Da quell'unica menzione, varie sette ebraiche e primi cristiani svilupparono le proprie interpretazioni disparate su chi fosse Melchisedec e cosa rappresentasse. Alcuni scrittori ebrei apocalittici hanno indicato Melchisedec come un sommo sacerdote mandato dal cielo che esisteva prima del diluvio e sarebbe tornato per inaugurare il messia. Nel frattempo, i primi cristiani vedevano Melchisedec come un "tipo" o precursore di Gesù Cristo, in quanto entrambi derivavano autorità da un sacerdozio eterno e superiore. Alcuni si sono chiesti se Melchisedec fosse anche Gesù Cristo stesso in un'altra forma.

Chi era il vero Melchisedec? A differenza di quasi tutti quelli menzionati nella Genesi e in altri libri, Melchizedek non ha un padre registrato, nessuna genealogia . Non è "figlio di" nessuno. Se un uomo con quel nome è mai esistito, è stato a lungo perso nel tempo. Ma esplorare come il significato di Melchizedek è stato interpretato e reinterpretato nel tempo è altrettanto affascinante e istruttivo. Cominciamo con il racconto in Genesi, che all'inizio sembra semplice, ma è problematico come viene.

Melchisedec fa la sua unica apparizione

Genesi 14 inizia come una cronaca di guerra. Un gruppo di città, tra cui Sodoma e Gomorra, era sotto il controllo del re Kedorlaomer di Elam. Dopo 12 anni di servitù, ci fu una rivolta, che Kedorlaomer represse con una vendetta, catturando prigionieri e bottino dalle città in rivolta.

Tra quelli catturati, ci dice Genesi 14, c'era Lot, il nipote di "Abramo l'ebreo". A questo punto della storia, Abramo non era ancora Abramo perché doveva ancora fare un patto con Dio. Ma Abramo era un ricco e potente proprietario terriero, così decise di andare a salvare suo nipote. Abramo prese 318 servitori ben addestrati e attaccò Kedorlaomer di notte, inseguendo il nemico a Damasco e recuperando la refurtiva e le persone, incluso Lot.

Ecco dove le cose si fanno interessanti. Lot e la sua famiglia vivevano a Sodoma. Quando Abramo fa il suo ritorno trionfante, viene salutato per la prima volta dal re di Sodoma (identificato in precedenza nel capitolo come Bera). Ma prima che il re di Sodoma abbia la possibilità di parlare, Genesi introduce un nuovo personaggio non menzionato in precedenza nelle lunghe liste di re in guerra. Nei versetti 18-20 si dice:

Allora Melchisedek, re di Salem, portò pane e vino. Fu sacerdote del Dio Altissimo e benedisse Abramo dicendo:

“Benedetto sia Abramo dal Dio Altissimo,
Creatore del cielo e della terra.
E lode al Dio altissimo,
che ti ha messo nelle mani i tuoi nemici».

Allora Abramo gli diede un decimo di tutto.

Come vedremo, molto è stato fatto di quei brevi versi. Qui c'era un sacerdote del "Dio altissimo", inteso come l'unico vero Dio dell'ebraismo, del cristianesimo e dell'islam, che benediceva Abramo, che presto sarebbe diventato il patriarca del popolo eletto di Dio. Ed ecco Abramo che pagava la decima a questo sommo sacerdote, la cui posizione elevata e autorità precede tutti gli antichi profeti.

Eppure, subito dopo questa occasione epocale nella storia del monoteismo, Melchizedek scompare. Nel versetto successivo, torniamo al re di Sodoma, che offre ad Abramo una parte del bottino, che Abram, essendo un uomo giusto, rifiuta.

Il re di Sodoma diventa re di Salem

Quindi, come spieghiamo questo inserimento piuttosto imbarazzante di Melchisedec, re-sacerdote di Salem, nella narrativa di guerra di Genesi 14? Robert Cargill , professore di studi classici e religiosi all'Università dell'Iowa, ha alcune teorie interessanti.

Nel suo ultimo libro, " Melchizedek, re di Sodoma: come gli scribi inventarono il re-sacerdote biblico ", Cargill fornisce prove testuali dalle prime versioni ebraiche e greche di Genesi 14 che Melchisedec fu originariamente presentato come il re di Sodoma. Secondo Cargill, i primi redattori della Bibbia ebraica scelsero di allontanare Abramo da qualsiasi incontro positivo con un re di Sodoma, poiché Sodoma e Gomorra vennero equiparate a vile malvagità e peccato.

Questo spiegherebbe perché Melchisedek è inserito così bruscamente nella narrazione dopo che il re di Sodoma ha salutato Abramo. Nella versione originale, erano la stessa persona. Cargill afferma che gli scribi hanno cambiato Sodoma per Shalem, una città nota in Samaria.

Ma come siamo arrivati, allora, da Shalem a Salem (tradotta come "pace"), città ritenuta precorritrice di Gerusalemme? Questo è il risultato di un'altra successiva "manomissione" testuale, scrive Cargill.

A partire dal 300 a.C. circa, ci fu una rivalità tra i sacerdoti leviti a Gerusalemme (che avevano l'unica autorità di sacrificare nel tempio ebraico) e i samaritani. I samaritani adoravano lo stesso Dio degli ebrei, ma avevano i loro sacerdoti e il loro tempio sul monte Garizim in Samaria.

Cargill crede che i sacerdoti leviti siano stati quelli che hanno cambiato Shalem in Salem come parte di una campagna secolare per centralizzare tutta l'autorità del sacerdozio a Gerusalemme e cancellare Samaria dal quadro. E dipingendo Abramo mentre pagava le decime al re-sacerdote di Salem, rafforzò l'autorità dei sacerdoti di Gerusalemme di esigere le decime anche dai fedeli.

I primi cristiani prendono la palla e corrono con essa

Mentre Melchisedec appare solo una volta nella Bibbia, il suo nome è invocato in altri due luoghi. Il primo è nel Salmo 110 , tradizionalmente attribuito al re Davide. Nel Salmo 110, Dio fa una serie di promesse al "mio signore", una figura che potrebbe essere lo stesso re Davide o, in successive interpretazioni cristiane, Gesù Cristo.

Nascosto tra vari impegni per schiacciare i nemici del Signore, il Salmo 110 dice: "Tu sei sacerdote per sempre, nell'ordine di Melchisedec".

Questa menzione di Melchisedec nel Salmo 110, insieme all'episodio pesantemente modificato nella Genesi, fornì un quadro teologico per i primi apologeti cristiani come Paolo, che avevano il compito di difendere la divinità e l'autorità di Gesù dopo la sua morte.

Nel libro degli Ebrei , che è una lettera a una giovane comunità cristiana che lotta per separarsi dalle sue credenze e tradizioni ebraiche, Paolo (o qualcun altro - la paternità di questo libro non è chiara ) sostiene che il potere e l'autorità di Gesù Cristo sostituiscono tutti i profeti e sommi sacerdoti d'Israele. Nel capitolo 7 di Ebrei viene fatta una connessione esplicita tra Melchisedec e Gesù.

Melchisedec, spiega Paolo, era "re di Salem e sacerdote del Dio Altissimo". Era sia un re che un sommo sacerdote, qualcosa che gli ebrei di quel tempo credevano non fosse possibile. Solo i leviti potevano essere sacerdoti e solo i non leviti potevano essere re. (Quando il re Uzzia cercò di accendere l'incenso nel tempio, Dio lo colpì con la lebbra .) Paolo interpretò il Salmo 110 come riferito a Gesù come a un "sacerdote per sempre nell'ordine di Melchisedec", che diede a Gesù lo stesso tipo di autorità assoluta di Melchisedec .

Per gli ebrei che non credevano che Gesù, un non levita, potesse compiere un sacrificio (in questo caso, di se stesso) per i loro peccati, Paolo spiegò che l'autorità del sacerdozio di Gesù era eterna ed eterna. Gesù, attraverso la sua morte e risurrezione, fu re e sacerdote "per sempre" nello stesso modo in cui Melchisedec era un re-sacerdote ai suoi giorni.

Con una svolta ironica, Paolo nota che Melchisedec, che significa "re di giustizia", ​​era anche il re di Salem o il "re della pace". I sacerdoti leviti, cambiando Shalem in Salem, hanno inavvertitamente rafforzato la connessione tra Melchisedek, il "re della pace", e Gesù, il "Principe della pace".

Le avventure apocrife di Melchizedek

La figura di Melchisedec ha chiaramente affascinato molti lettori della Bibbia ebraica. Durante il periodo del Secondo Tempio, ci fu una fioritura di testi pseudoepigrafici , libri che affermavano di essere scritti da antichi profeti e figure bibliche come Mosè, Adamo ed Eva, Enoch e altri, ma avevano una paternità molto più moderna.

Il testo noto come 2 Enoc fu probabilmente scritto nel I secolo d.C. in Egitto e proponeva un retroscena selvaggio per il nostro amico Melchisedec. Secondo 2 Enoc, Melchisedek nacque prima del grande diluvio. Noè aveva un fratello minore, Nir, la cui anziana moglie rimase incinta di un bambino divinamente impiantato. Nir l'ha accusata di averlo tradito ed è morta di dolore. Nir, temendo di essere accusato di averla uccisa, complottò con Noah per seppellirla segretamente.

Ma mentre stavano scavando la fossa, il bambino è emerso dal grembo della madre morta come un bambino di 3 anni che cammina e parla!

Nir e Noè, completamente fuori di testa, chiamarono il bambino Melchizedek e notarono che portava il "distintivo del sacerdozio", che presero come un segno di Dio che consegnava la stirpe sacerdotale alla Terra. Allora l'angelo Michele scese per salvare il bambino dal diluvio e nasconderlo nell'Eden. Più tardi, spiegò Michele, Melchisedec sarebbe tornato come re-sacerdote della città di Salem e avrebbe iniziato una linea sacerdotale che sarebbe finita con il messia.

Un altro testo pseudoepigrafico su Melchizedek è stato trovato tra i codici di Nag Hammadi. Sebbene sia solo un frammento , sembra implicare che Melchisedek si sarebbe reincarnato come Gesù Cristo, il che è un passo in più rispetto all'essere semplicemente un "tipo" per Gesù.

Ora è interessante

Nel III secolo d.C., una setta cristiana eretica chiamata Melchisedec insegnò che Melchisedec non era affatto un uomo, ma un essere celeste il cui potere era superiore a Gesù.

Suggested posts

I sistemi di rilevamento degli spari sono la risposta all'aumento della violenza armata?

I sistemi di rilevamento degli spari sono la risposta all'aumento della violenza armata?

Città come Chicago stanno spendendo milioni per sistemi ad alta tecnologia in grado di identificare e individuare l'esatta posizione di uno sparo. Ma questi sistemi valgono il cartellino del prezzo?

6 numeri misteriosi nella Bibbia e cosa significano

6 numeri misteriosi nella Bibbia e cosa significano

Sia in ebraico che in greco, le lettere hanno valori numerici, quindi molte persone, sia nel passato che oggi, hanno visto significati nascosti nelle parole e nei numeri trovati nella Bibbia. Ecco solo alcuni esempi.

Related posts

Chi possiede la spiaggia? Dipende

Chi possiede la spiaggia? Dipende

Sulla maggior parte delle coste degli Stati Uniti, il pubblico ha il diritto consacrato all'accesso "laterale" alle spiagge. Quello spazio sabbioso, tuttavia, è fortemente conteso.

Che cos'è la teoria della razza critica comunque?

Che cos'è la teoria della razza critica comunque?

La teoria della razza critica (CRT) è una questione scottante negli Stati Uniti. I consigli scolastici e le legislature statali in sette stati hanno approvato regolamenti che vietano l'insegnamento in classe. Come siamo arrivati ​​qui e perché tutti stanno impazzendo?

I cubani protestano per chiedere la fine della dittatura. Cosa ha portato a questo?

I cubani protestano per chiedere la fine della dittatura. Cosa ha portato a questo?

Migliaia di cubani hanno protestato per le strade in rare manifestazioni contro la gestione da parte del governo della pandemia di coronavirus e dei limiti alle libertà civili. Ma quali altri eventi hanno portato i cittadini a questo punto di rottura?

Qual è la parola più lunga nella lingua inglese?

Qual è la parola più lunga nella lingua inglese?

Potresti pensare che sia supercalifragilistichespiralidoso. Ma ti sbagli. E comunque, quella è una canzone, non una parola.

Top Topics

Language