Fannie Lou Hamer: da mezzadro a icona dei diritti civili e di voto

2021-06-16
Tutti gli occhi sono puntati sulla delegata del Mississippi Freedom Democratic Party, Fannie Lou Hamer, mentre parla per la riunione dei suoi delegati prima della riunione formale della Convenzione nazionale democratica. Bettmann/Getty Images

Le parole dell'attivista per i diritti civili Fannie Lou Hamer sono risuonate attraverso le generazioni: "Sono stufo di essere stanco e ammalato". Sono stati cooptati in meme, scritti su cartelli di protesta e pronunciati da attivisti e organizzatori contemporanei.

Ha senso che l'affermazione concisa risuoni, dal momento che le persone affrontano ancora la frustrazione per le ingiustizie sociali. Hamer è giustamente celebrata per le sue capacità oratorie e la sua eredità sopravvive in parte attraverso i suoi discorsi e le sue testimonianze. Ma Hamer ha avuto una vita leggendaria al di là della sua sofferenza, e i suoi contributi non si limitano agli adage che ci sono rimasti impressi nel corso degli anni.

Hamer ei suoi genitori erano mezzadri, o agricoltori che lavoravano la terra che qualcun altro possedeva in cambio di una quota del raccolto che producevano. Ha raccolto il cotone e ha lavorato come custode del tempo e dei registri in una piantagione nel Mississippi. La mezzadria era una pratica notoriamente di sfruttamento popolare all'indomani della guerra civile, e la famiglia di Hamer viveva in povertà.

Hamer era consapevole della disuguaglianza razziale ed economica che affrontava ogni giorno ed era spinta a fare qualcosa lei stessa. Ha affermato di non sapere che i neri potessero registrarsi per votare, ma la dottoressa Kate Clifford Larson, storica e autrice del libro di prossima uscita "Walk With Me: A Biography of Fannie Lou Hamer", afferma che era un mito che la stessa Hamer propagazione.

"Sapeva benissimo che avrebbero potuto/dovrebbero essere in grado di farlo se non fosse stato per le restrizioni elettorali imposte agli abitanti del Mississippi e per la natura oppressiva dei modi in cui tali restrizioni sono state utilizzate specificamente per negare ai neri il diritto di voto", dice Larson, in un colloquio via e-mail. "Aveva partecipato alle iniziative di adesione alla NAACP e ha incontrato i leader dei diritti civili del Mississippi negli anni '50".

Ma non è stato fino al 1962 che lei e altre 17 persone hanno cercato di registrarsi per votare a Indianola, Mississippi. Per registrarsi, i volontari dovevano superare i test di alfabetizzazione, che venivano spesso utilizzati per impedire ai neri di votare. A Hamer non solo è stato negato il diritto di voto, ma è stata anche licenziata dalla piantagione in cui lavorava a causa del suo tentativo di registrarsi. È stato un momento cruciale. Per il resto della sua vita, Hamer sarebbe stata immersa nella politica e nell'attivismo.

Fannie Lou Hamer si unì alla protesta fuori dalla Convention Hall per aver fatto sedere i delegati del Mississippi alla Convention nazionale democratica nel 1964. Da sinistra a destra, il dottor Aaron Henry, capo del Mississippi Freedom Democratic Party; Hamer; e i genitori dell'operatore dei diritti civili ucciso Michael Schwerner.

Le tattiche di soppressione degli elettori - come i test di alfabetizzazione e le tasse sui sondaggi - erano dilaganti e gli attivisti per i diritti di voto hanno affrontato la violenza e il terrorismo. Ma Hamer si è dedicata alla causa e ha lavorato con lo Student Nonviolent Coordinating Committee (SNCC), un gruppo per i diritti civili che ha organizzato campagne di registrazione degli elettori nel sud come organizzatore sul campo. Il Mississippi aveva livelli storicamente bassi di partecipazione degli elettori neri, ma Hamer aveva "il Mississippi nelle ossa", come ha affermato l'attivista per i diritti civili Bob Moses nel documentario della PBS"Estate di libertà". Ha parlato con i neri nelle contee rurali del Mississippi riguardo alla registrazione per votare e ha ottenuto sostegno in luoghi in cui l'entusiasmo per il voto era basso, le politiche che impedivano ai neri di votare proliferavano e la minaccia di violenza contro i neri interessati alla politica incombeva. Hamer era determinato a rendere lo stato un posto migliore per i neri.

Alla fine è diventata la segretaria di campo per SNCC, e mentre era in quel ruolo, le unità di registrazione degli elettori dell'organizzazione hanno aggiunto migliaia di elettori neri ai ruoli. Nell'estate del 1964, centinaia di volontari confluirono in Mississippi per aumentare il numero di elettori registrati neri nello stato. Hamer è stato uno degli organizzatori chiave di questo progetto, noto come Freedom Summer.

Una piccola percentuale del numero totale di neri del Mississippi che hanno cercato di registrarsi per votare ha avuto successo. Ma il progetto ha portato alla creazione di Freedom Schools ( scuole temporanee e gratuite per afroamericani, destinate ad aiutarli a organizzarsi per i diritti civili) e ha sensibilizzato l'opinione pubblica sulla privazione dei diritti dei neri in Mississippi. Ha anche segnato un punto di svolta nel movimento per i diritti civili. Lo sforzo ha ricevuto molta attenzione da parte dei media ed è stato un momento significativo per l'approvazione del Civil Rights Act del 1964 e del Voting Rights Act del 1965.

In tandem con lo sforzo Freedom Summer, Hamer ha anche co-fondato il Mississippi Freedom Democratic Party (MFDP) nel 1964. Il Partito Democratico del Mississippi era tutto bianco, a favore della segregazione e aveva una storia di blocco della partecipazione degli elettori neri. L'MFDP mirava a sfidare la legittimità del Partito Democratico del Mississippi e ad espandere la rappresentanza ai neri. Quando i delegati dell'MFDP si sono recati alla Convention nazionale democratica ad agosto, hanno testimoniato davanti al Comitato per le credenziali per chiedere di essere seduti alla convention. La testimonianza di Hamer è stata potente.

Alcuni dei relatori principali all'apertura del National Women's Political Caucus nel 1971 (LR): Betty Smith, ex vicepresidente del GOP in Wisconsin; Dorothy Haener, rappresentante internazionale, dipartimento delle donne, United Automobile Workers Union; Fannie Lou Hamer, leader dei diritti civili del Mississippi; e Gloria Steinem, membro del Democratic National Policy Council.

"Se il Partito Democratico per la libertà non è seduto ora, metto in dubbio l'America", ha detto Hamer. "Questa è l'America, la terra dei liberi e la casa dei coraggiosi, dove dobbiamo dormire con i nostri telefoni sganciati perché le nostre vite sono minacciate ogni giorno, perché vogliamo vivere come esseri umani decenti, in America?"

La voce di Hamer era una delle sue caratteristiche più importanti: i suoi discorsi e le sue canzoni erano accattivanti. "Ha sfidato il pubblico ad aprire le loro menti e vedere l'immediatezza del momento attraverso le sue interpretazioni di talento dei passaggi biblici", afferma Larson. "Ha parlato dalla sua stessa esperienza, collegandola così alla gente comune".

Hamer morì nel 1977, dopo molti anni di attivismo, impegno politico e costruzione di comunità. Sebbene la registrazione degli elettori e la rappresentanza politica siano ancora questioni che gli organizzatori stanno affrontando oggi negli Stati Uniti, le parole e le azioni di Hamer continuano a ispirare i movimenti contemporanei per la giustizia ei diritti umani.

Ora è interessante

Nel 1969, Hamer ha fondato la Freedom Farm Cooperative , un progetto che ha permesso a diverse migliaia di persone di coltivare e possedere collettivamente terreni nella contea di Sunflower, nel Mississippi.

Suggested posts

I sistemi di rilevamento degli spari sono la risposta all'aumento della violenza armata?

I sistemi di rilevamento degli spari sono la risposta all'aumento della violenza armata?

Città come Chicago stanno spendendo milioni per sistemi ad alta tecnologia in grado di identificare e individuare l'esatta posizione di uno sparo. Ma questi sistemi valgono il cartellino del prezzo?

6 numeri misteriosi nella Bibbia e cosa significano

6 numeri misteriosi nella Bibbia e cosa significano

Sia in ebraico che in greco, le lettere hanno valori numerici, quindi molte persone, sia nel passato che oggi, hanno visto significati nascosti nelle parole e nei numeri trovati nella Bibbia. Ecco solo alcuni esempi.

Related posts

Chi possiede la spiaggia? Dipende

Chi possiede la spiaggia? Dipende

Sulla maggior parte delle coste degli Stati Uniti, il pubblico ha il diritto consacrato all'accesso "laterale" alle spiagge. Quello spazio sabbioso, tuttavia, è fortemente conteso.

Che cos'è la teoria della razza critica comunque?

Che cos'è la teoria della razza critica comunque?

La teoria della razza critica (CRT) è una questione scottante negli Stati Uniti. I consigli scolastici e le legislature statali in sette stati hanno approvato regolamenti che vietano l'insegnamento in classe. Come siamo arrivati ​​qui e perché tutti stanno impazzendo?

I cubani protestano per chiedere la fine della dittatura. Cosa ha portato a questo?

I cubani protestano per chiedere la fine della dittatura. Cosa ha portato a questo?

Migliaia di cubani hanno protestato per le strade in rare manifestazioni contro la gestione da parte del governo della pandemia di coronavirus e dei limiti alle libertà civili. Ma quali altri eventi hanno portato i cittadini a questo punto di rottura?

Qual è la parola più lunga nella lingua inglese?

Qual è la parola più lunga nella lingua inglese?

Potresti pensare che sia supercalifragilistichespiralidoso. Ma ti sbagli. E comunque, quella è una canzone, non una parola.

Top Topics

Language