Il tuo cane vuole davvero aiutare quando sei turbato

2018-07-27
I cani non solo percepiscono ciò che provano i loro proprietari, ma supereranno le barriere per fornire loro aiuto. photovideostock / Getty Images

McBeal era il cane alfa. Ha governato il posatoio. Lo sapeva, come tutti gli altri, inclusa la mia ex moglie. Anche se era il cane di punta , devo dire, McBeal mi amava più di chiunque altro, anche se sua sorella, Sophie, era una seconda molto vicina.

Un giorno, mesi prima del nostro divorzio, io e mia moglie ci siamo messi a litigare. Non ho mai visto McBeal così sconvolto. Mentre io e mia moglie discutevamo sulla porta d'ingresso, McBeal balzò giù dal divano e venne correndo verso di me. McBeal si sedette tra le mie gambe e continuò a darmi dei colpetti sulla coscia con il naso e scalpitarmi la gamba, la bocca spalancata, gli occhi spalancati per la preoccupazione come per dire "Papà, stai bene? Devo chiamare il tuo avvocato?" McBeal l'ha fatto diverse volte durante quei mesi agonizzanti.

McBeal stava reagendo alle nostre voci forti o era veramente preoccupata per me (nota l'enfasi)? All'epoca conoscevo la risposta, e ora lo sa anche il resto del mondo. I ricercatori della Johns Hopkins University hanno confermato ciò che la maggior parte dei proprietari di cani sa già: i cani che hanno forti legami emotivi con i loro proprietari e vogliono aiutare quando siamo arrabbiati.

In un articolo intitolato "Timmy's in the well: Empathy and prosocial help in dogs" (in omaggio a Lassie) pubblicato il 23 luglio 2018 su Learning & Behaviour, i ricercatori hanno descritto come i cani hanno spinto attraverso una porta quando hanno sentito i loro proprietari piangere.

"Abbiamo scoperto che i cani non solo percepiscono ciò che provano i loro proprietari, se un cane conosce un modo per aiutarli, supereranno le barriere per fornire loro aiuto", ha detto l'autore principale Emily Sanford, una studentessa laureata in scienze psicologiche e del cervello , nel giornale.

Sebbene studi precedenti abbiano scoperto che i cani rispondono al pianto umano, la ricerca di Sanford è la prima a dimostrare che i nostri amati amici a quattro zampe entrano in azione quando vedono i loro proprietari in difficoltà emotiva. L'esperimento ha coinvolto 34 cani da compagnia di razze diverse. Alcuni erano grandi, altri piccoli.

Ecco come è andata a finire: i ricercatori hanno detto ai proprietari dei cani, uno alla volta, di stare dietro una porta trasparente tenuta chiusa da magneti. I cani dei proprietari potevano vedere e sentire cosa stava succedendo. I ricercatori hanno poi fatto canticchiare gli umani "Twinkle, Twinkle Little Star" o fingere di piangere. Anche se non tutti i cani hanno aperto la porta, quelli che l'hanno aperta l'hanno aperta tre volte più velocemente quando hanno sentito i loro proprietari piangere invece di mormorare.

I ricercatori hanno anche misurato i livelli di stress dei cani. Quelli che sono riusciti a fuggire dalla porta per "salvare" i loro proprietari hanno mostrato meno stress anche se erano sconvolti dal pianto. Anche se erano sconvolti, non erano troppo esausti per agire, hanno concluso i ricercatori. I cani che non hanno aperto la porta erano più stressati. Sembra, hanno ipotizzato i ricercatori, quei cani erano così turbati dal pianto del loro proprietario che non potevano fare nulla per aiutare.

"I cani sono stati al fianco degli umani per decine di migliaia di anni e hanno imparato a leggere i nostri segnali sociali", ha detto Sanford. "I proprietari di cani possono dire che i loro cani percepiscono i loro sentimenti. Le nostre scoperte rafforzano questa idea e mostrano che, come Lassie, i cani che sanno che la loro gente è nei guai potrebbero entrare in azione".

Ora è interessante

Uno studio del 2015 ha scoperto che i cani possono essere programmati per confortarci quando siamo tristi, indipendentemente dal fatto che il cane ci conosca o meno. Quando uno sconosciuto e il proprietario del cane piangevano, i cani si avvicinavano a chiunque stesse urlando in modo sottomesso. I cani, hanno concluso i ricercatori, hanno risposto empaticamente alle emozioni della persona e non ai propri bisogni.

Suggested posts

La mantide orchidea sembra un fiore, "punge" come un'ape

La mantide orchidea sembra un fiore, "punge" come un'ape

Per decenni gli scienziati hanno pensato che questi insetti assomigliassero così tanto alle orchidee come forma di mimetizzazione. Ma si sbagliavano. Guardano in questo modo perché sono predatori ingannevoli.

Hagfish: questa macchina per melma simile a un'anguilla è l'incubo di un predatore

Hagfish: questa macchina per melma simile a un'anguilla è l'incubo di un predatore

L'elusivo hagfish è un maestro nel nascondersi in buchi e fessure, ma la sua principale difesa è la sua capacità di rilasciare una melma nociva, soffocante e talvolta velenosa quando viene attaccata.

Related posts

Grandi Fughe! 5 animali selvatici che sono scappati e sono scappati

Grandi Fughe! 5 animali selvatici che sono scappati e sono scappati

Un orangutan che potrebbe svitare i bulloni per uscire? Un gorilla che si è arrampicato sulle vigne fuori dal suo recinto per vagare per lo zoo? Questi sono animali selvatici e queste sono le loro storie di fuga selvagge.

Insect Hotels lancia il tappetino di benvenuto per insetti di ogni tipo

Insect Hotels lancia il tappetino di benvenuto per insetti di ogni tipo

La creazione di un hotel per insetti offre agli insetti e agli impollinatori locali un posto dove vivere e alle persone di tutte le età un fantastico progetto di giardino.

I pappagallini sono super socievoli e sono ottimi animali domestici

I pappagallini sono super socievoli e sono ottimi animali domestici

I pappagallini sono della stessa specie dei parrocchetti e sono animali favolosi e, sì, adorano parlare!

La falena Atlas è una falena Behe, più altri 5 fatti

La falena Atlas è una falena Behe, più altri 5 fatti

La falena dell'Atlante è una delle falene più grandi là fuori, con un'apertura alare fino a 12 pollici, ma le facce del "cobra" sulle sue ali sono ancora più spaventose per i predatori rispetto alle sue dimensioni.

Tags

Categories

Top Topics

Language